L’Italia è nona nelle preferenze turistiche dei russi

Stesa la classifica delle mete turistiche estive preferite dai russi, con una buona sorpresa per il Bel Paese che guadagna la nona posizione registrando un incremento del 31 per cento rispetto alla scorsa estate. Già nel 2012 vi era stato un aumento del 28 per cento di spesa per i visitatori dalla Russia.

La Top Ten di Tourmarket.info

La ricerca è stata svolta da Tourmarket, portale dedicato agli operatori turistici utilizzato dai vacanzieri russi. I canali osservati sono stati i siti di booking turistico più utilizzati in Russia, in particolare Tophotels, il quale durante l’estate è stato visitato da ben 400.000 utenti, e la rete Tourindex, vetrina di tour operator e agenzie di viaggio. In vetta alla classifica resta sempre la Turchia, alla quale seguono i paesi del Mediterraneo, da sempre fonte di attrazione per i russi: prima dell’Italia ci sono Grecia, Spagna, poi l’isola di Cipro e l’Egitto, al sesto posto Thailandia, quindi Tunisia e Bulgaria. Chiude la classifica il Montenegro. L’Italia ha accolto nei primi sei mesi del 2013 quasi 350.000 turisti russi, affascinati dalle nostre città d’arte, dalle bellezze naturali e dalle firme del made in Italy. Mete predilette sono le riviere di Romagna e Veneto, la Riviera d’Ulisse, la costiera amalfitana e le grandi isole.

Ottimo risultato nonostante i problemi di visto

Gli operatori turistico-alberghieri registrano un ottimo risultato, nonostante le difficoltà che, a inizio stagione, avevano rallentato le procedure di ottenimento di visti turistici. All’inizio di maggio, in seguito all’installazione di nuovi software nei consolati italiani, infatti, le richieste di visto avevano subito un rallentamento, poi riassorbito. Tale situazione è stata resa possibile grazie a un aumento di richieste da parte dei viaggiatori russi che, in numero sempre maggiore, scelgono l’Italia affollando piazze, spiagge e parchi. Gestori e strutture ricettive accolgono con sempre più acuto interesse i turisti provenienti dalla Russia. Come ha recentemente dichiarato Andrea Babbi, direttore dell’Enit, il turista russo rappresenta l’ospite ideale per le possibilità economiche, in quanto si mostra sempre interessato allo shopping e con alti margini di spesa. Tra la Russia e l’Italia è stato inoltre siglato l’Anno incrociato del Turismo 2013-2014, protocollo che lascia presagire un ulteriore incremento di turisti dalla Federazione.

Immagine di: Stefan PfenningerSimilar Posts: